FOLLOW US HERE: 

  • Facebook Clean
  • Twitter Clean
  • Instagram Clean
  • YouTube Clean

Diavoli

Leggendo la Bibbia, sempre dall’Antico Testamento, non ho avuto modo di incontrare il Diavolo o chi per lui fino alla faccenda del capro espiatorio. Sappiamo tutti cosa significa, ma non so se si conosce bene la storia da dove è scaturita questa faccenda. Quello che sappiamo è che qualcuno viene costretto ad assumersi la colpa.

Anch’io confesso, non mi ero mai interessato di scoprirne l’origine, ma arrivato a Levitico 16,8 ancora una volta la Bibbia mi è stata di grande aiuto e conoscenza.

Infatti il sommo sacerdote Aronne, durante il sacrificio di espiazione per il Signore, oltre ai giovenchi, prese due capri perfetti, uno da destinare al Signore e l’altro da mandare nel deserto da Azazel.

Azazel? E chi è costui? Non si sa bene chi sia, perché nella letteratura antica si legge di tutto sopra questo personaggio. Purtroppo nella Bibbia, all’improvviso compaiono degli individui mai letti, come se già fossero stati presenti prima e quindi il lettore si trova a chiedersi: ma questo chi e? Se diamo retta ad Enoch, nel suo primo libro si dice che è uno degli Angeli caduti e che Dio diede l’ordine di sotterrarlo dopo averlo fatto incatenato nel deserto a Dudael, vicino Gerusalemme dall’Arcangelo Raffaele. Anche in altri testi ebraici si parla di Azazel anche se lo chiamano in altri modi, ma Enoch narra che furono proprio gli Angeli caduti ad insegnare agli uomini come costruire le armi e alle donne come farsi belle con gli ornamenti e i profumi e Azazel era uno di questi. Perciò rimanere ancorati solo sulla Bibbia per avere spiegazioni è limitativo ma se si fanno ricerche anche su altri testi, si trova di tutto e anche il suo contrario.

Ma continuando sulla nostra Bibbia canonica, si legge che il capro, destinato ad essere lasciato nel deserto, portava con sé tutti i peccati degli israeliti e che non lo potevano uccidere come il primo destinato al Signore, ma condotto da un incaricato nel deserto e abbandonato. Tralascio tutte le modalità e tutte le regole che dovevano rispettare prima e dopo questo sacrificio di espiazione. Quindi parrebbe, questo Azazel, essere uno spirito del male, ma non è specificato. Non si parla del Diavolo ancora. Così come non se ne parla affatto nel giardino dell’Eden tra Adamo, Eva e il serpente. Se poi a tutti i costi lo si vuole vedere nel serpente…. Non so cosa dire, ma basterebbe leggere l’argomento.

Giobbe 1,6 …. Un giorno, i figli di Dio andarono a presentarsi davanti al Signore e anche Satana andò in mezzo a loro. 1,7 Il Signore chiese a Satana: da dove vieni? – Satana rispose:- da un giro sulla Terra che ho percorsa……..

Mi piace questo pezzo perché lo reputo essenziale per comprendere perché noi nel mondo siamo costretti a soffrire tanto. Perché se davvero siamo protetti da Dio, nostro Signore, a cui sempre ci rivolgiamo per essere da lui aiutati, perché siamo afflitti da tante calamità e da tanto male? Giobbe ce lo spiega perfettamente.

Ma iniziamo a capire chi è Satana. Satan una parola ebraica che definisce un accusatore, un pubblico ministero per intenderci e che chiunque può impersonarlo. Quando però termina questo impegno o servizio, finisce anche essere un Satan. Quindi non un nome personale, bensì un modo di esercitare un certo servizio.

Perciò i figli di Dio, dobbiamo pensare che fossero gli Angeli? Anche Satana lo era?...e anche Satana andò in mezzo a loro. Da quest’ultima frase parrebbe di no e allora cosa ci faceva in mezzo ai figli di Dio? Il Signore gli chiede da dove venisse…. (ma non è onnisciente?) e poi gli chiede che cosa ne pensasse di Giobbe, che era un esempio di lealtà e devozione nei suoi riguardi. Satana in breve gli risponde che era logico che Giobbe lo amasse tanto, con tutto quello che gli aveva dato! 10 figli, migliaia di armenti, una salute di ferro ecc. Sarebbe bastato che il Signore gli togliesse il benessere con la sua ricchezza per far cambiare Giobbe. Dio si sentì sfidato e accettò che Satana provasse a far cambiare parere a Giobbe verso di lui. Era libero di provare di tutto, meno causare la sua morte. Perciò Satana iniziò a falcidiare i suoi greggi e i suoi armenti, a far morire i suoi figli e a toglierli la salute. Giobbe divenne povero e molto ammalato ma continuava lo stesso ad amare il Signore…. Dio dà e Dio toglie… Perciò Dio avendo vinto la sfida con Satana, guarì Giobbe, gli diede altri 10 figli e lo fece diventare di nuovo ricco.

Questo argomento lo studiai ben bene con la mia amica testimone di Geova e avemmo subito una controversia. Non capivo perché mai Dio, per una semplice sfida, avesse fatto soffrire così tanto Giobbe, facendogli morire anche 10 figli oltre a tutto il bestiame. Ma lei candidamente mi rispose che dopotutto Dio gli ridiede tutto di nuovo. Certo, ne ero consapevole, ma i figli erano altri. Perché mai i primi 10 son dovuti morire? Che colpa avevano commesso? E poi, Dio non sapeva già come sarebbe finita la storia? Che senso aveva dimostrare a Satana che aveva torto, non si trattava certo di una partita a dama. Ma in seguito Satana non rinunciò all’idea che gli uomini lo adoravano proprio perché lui li proteggeva, sarebbe bastato cha avessero delle avversità e subito lo avrebbero odiato. Giobbe era un uomo particolare, esageratamente devoto. Non me esistevano come lui.

Anche questa volta Dio accetto la sfida e diede a Satana un tempo determinato in cui lui poteva tentare, con ogni mezzo, di far allontanare l’amore degli uomini verso sé stesso.

Noi stiamo vivendo in questo periodo di tempo dominato da Satana che in tutti i modi ci sta distogliendo da Dio, colpendoci con ogni male. 

In questo caso il termine Satana è usato a proposito, infatti Dio viene accusato di dare troppo. Credere o meno che noi stiamo vivendo nel mezzo di una scommessa, dipende dalla nostra fede, dalla nostra considerazione della Bibbia, ma soprattutto dalla nostra intelligenza.

Se andiamo a vedere dove e quando si nominano i vari diavoli, possiamo notare molte discordanze, per esempio in Sapienza 2, 23Dio ha creato l’uomo per l’immortalità, lo fece immagine della propria natura.2, 24 Ma la morte è entrata nel mondo per invidia del diavolo e ne fanno esperienza coloro che gli appartengono. Forse questi versetti si riferiscono a quando Dio cacciò Adamo ed Eva, eppure qualcosa non quadra.

Gen 3, 22….  Ecco l’uomo è diventato come uno di noi, per la conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dall’albero della vita, ne mangi e viva per sempre. …. Quindi non era immortale e nel versetto 23, lo cacciò per timore che mangiasse dall’albero della vita, non perché aveva mangiato dall’albero della conoscenza come ci hanno raccontato sempre.

Nel libro di Isaia 14, 12 e altri si legge, in vari versetti, che Lucifero è precipitato dal cielo, figlio dell’aurora e steso a terra. Pensava invece di salire al cielo al cospetto delle stelle di Dio …. Qui si parla di Nabucodonosor II e della sua fine. Il re di Babilonia aveva sconfitto e reso schiavi gli israeliti. Quando morì si narrò di lui con grande piacere. Prima stella luminosa (lucifero) e poi precipitato negli inferi. Unica citazione di Lucifero nella Bibbia, eppure c’è tutta una letteratura sopra questo personaggio che è diventato uno dei diavoli più potenti. Pura invenzione, ma si sa, a forza di dire che una cosa è vera, anche se non lo è, poi risulta davvero reale.

Zaccaria 3,1-7 ….Poi mi fece vedere il sommo sacerdote Giosuè, ritto davanti all’Angelo del Signore, e Satana era alla sua destra per accusarlo. L’Angelo del Signore disse a Satana: - ti rimprovera il Signore, o Satana! Che si è eletto Gerusalemme! Non è forse costui un tizzone sottratto al fuoco? Giosuè infatti era rivestito di vesti immonde e stava in piedi davanti all’Angelo, il quale prese a dire a coloro che gli stavano intorno: - toglietegli quelle vesti immonde – poi disse a Giosuè:- ecco ti tolgo di dosso il peccato, fatti rivestire  di abiti da festa ecc, ecc. Ancora una volta Satana era nelle vesti dell’accusatore, come doveva essere un Satan… quindi se qualcuno ci vede un diavolo nel senso del termine, non so cosa farci.

1 Cronache 21,1…. Satana insorse contro Israele. Egli spinse Davide a censire gli israeliti.

In questo caso, se conoscete la storia narrata, vi potete rendere conto che Davide desiderava conoscere la sua forza, cioè sapere di quanti uomini armati potesse contare perché era sempre in lotta contro altri popoli per conquistare quello che Yahweh gli aveva promesso. Era o non era logico conoscere la propria forza in campo? Invece Yahweh lo accusò di superbia e per questo decise di punirlo. Ma avendo sempre avuto un occhio di riguardo per lui, Yahweh gli fece tre proposte tramite il profeta Gad: 3 anni di carestia, tre mesi di fuga di fronte al nemico, sotto l’incubo della spada dei suoi nemici e tre giorni di peste che si diffonde nel paese e l’Angelo del Signore che porta lo sterminio in tutto il territorio di Israele. ……Meno male che David era un prediletto dal Signore. Quindi è tutta colpa di Satana che gli fece fare il censimento…Invece il buon Yahweh, come sempre si comportò misericordiosamente.

Infatti Davide scelse la peste e solo dopo 70.000 morti Yahweh si decise a fermare  l’Angelo della morte.  

In tutta la Bibbia ci saranno altri versetti in cui si parla del Diavolo, come per esempio quando Gesù viene tentato nel deserto per tre volte. Infatti dopo essersi battezzato digiuna per quaranta giorni e quaranta notte nel deserto. (che resistenza!)

Matteo 4,3…. Il tentatore allora gli si accostò e gli disse: «Se sei Figlio di Dio, di' che questi sassi diventino pane.-

Matteo 4,5-6 .Allora il diavolo lo condusse con sé nella città santa, lo depose sul pinnacolo del tempio e gli disse: «Se sei Figlio di Dio, gettati giù, poiché sta scritto: Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo, ed essi ti sorreggeranno con le loro mani, perché non abbia a urtare contro un sasso il tuo piede».  

Matteo 4,8-9.Di nuovo il diavolo lo condusse con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo con la loro gloria e gli disse: «Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai.

Possiamo intendere che tutto questo abbia una spiegazione più semplice di quello che si immagina, cioè una spiegazione alla massa che attendeva il Messia che li avrebbe sfamati (pane) protetti (sollevato) e conquistato il mondo (i regni). Non c’è trippa per gatti. Non illudetevi. Ecco a cosa si riferiscono questi versetti, a mio parere, ma questo Diavolo tentatore…….

Non ho ancora terminato di leggere tutta la Bibbia, ma ho avuto la necessità di scrivere qualcosa anche a riguardo dei Demoni già da adesso. Questo perché se dovessi attendere di finirla, con la velocità che impiego a leggere una sola pagina, credo che non mi basterebbe la vita che mi rimane. Perciò ho bisogno di fare un punto ogni tanto sulla situazione in modo che in seguito, con una rapida lettura, tutto mi ritorni in mente. Questo naturalmente mi prelude la consapevolezza dell’intera opera, ma non riesco a trovare un’alternativa migliore di questa.

In sostanza da quello che ho letto e dalle ricerche effettuate, non mi risulta il demonio così come mi è stato descritto da bambino nel catechismo o come si intende in genere nei racconti per la massa. Nell’Antico Testamento pare più che altro un accusatore, mentre nel Nuovo Testamento è un tentatore. Ma niente di così terribile come l’ira o l’odio di Yahweh per il genere umano, anche per il suo popolo prediletto. Poi in tutto l’Antico Testamento praticamente non esiste, se non nei casi che ho dettagliato.

Non mi risulta poi che i demoni siano gli angeli che si sono ribellati a Dio, non l’ho ancora trovato scritto da nessuna parte. Da quello che ho letto gli Angeli, come ho scritto in articoli precedenti erano al servizio di Dio ed erano vigilantes, messaggeri, svolgevano una funzione per conto del Signore, ma non erano certamente sullo stesso piano. Se invece bobbiamo credere che davvero loro sono Angeli decaduti, allora dobbiamo prendere per buono quello che è scritto nel libro di Enoch. Lui infatti descrive che avendo preso le figlie degli uomini per mogli, generando giganti, furono cacciati dal cielo per finire in un abisso profondissimo con un fuoco altissimo che brucia sempre. Sono in attesa di un giudizio che arriverà e che sarà di condanna, nonostante le loro suppliche verso Dio.

Enoch nel suo libro ci offre anche i nomi di questi Angeli ribelli e ad ognuno assegna la specializzazione con la quale hanno istruito gli uomini e le donne.

Samlazar, Araklba, Rameel, Kokablel, Tamlel, Ramlel, Danel, Ezequeel, Baraqijal, Asael. Armaros, Batarel, Ananel, Zaqlel, Samsapeel, Satrel, Turel, Jomijael, Sariel,  Questi erano i loro capi uno di loro era Azazel. In tutto erano 200.

Dobbiamo però o dar retta a Enoch, esattamente come credono i Cristiani Copti oppure non tenerne conto affatto, come dovremmo fare noi, avendo come guida i nostri testi canonici che ci dicono ben altro. Perciò la nostra Bibbia recita che in Gen 6,4 C’erano sulla Terra i giganti a quei tempi, e anche dopo, quando i figli di Dio si univano alle figlie degli uomini e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell’antichità, uomini famosi.

Credendo di saper leggere ed intendere, constato che i giganti non sono il frutto dell’unione dei figli di Dio con le figlie degli uomini, quelli già erano sulla Terra. C’è di vero però che non c’è alcuna spiegazione della loro origine sulla Bibbia, perché non risulta che siano stati creati da Dio, non sono uomini, (anche se prima di Adamo pare ci fossero altri uomini, molto diversi), né animali, né piante ecc. Però i frutti dell’unione mista diventano uomini famosi, esattamente come i semidei Greci. E le donne? Non partorivano anche femmine? Certamente ma quasi tutte quelle di sesso femminile le facevano abortire! E questo dove si legge? Purtroppo da nessuna parte sulla Bibbia.

Però non dobbiamo dimenticare che si sta leggendo un libro antico, tradotto in italiano probabilmente dal latino o dal greco che a sua volte è stato scritto in ebraico antico o in aramaico. Perciò ogni termine potrebbe avere una traduzione diversa da quella “stabilita”.

Prendiamo per esempio il termine giganti che è quello in questione adesso. In ebraico si dice Nefilim che viene tradotto giganti, ma altri lo traducono con aborti. Su altri testi antichi c’è scritto, che solo qualche femmina poteva rimanere in vita, tutte le altre le facevano abortire prima che vedessero la luce. Purtroppo pare che, almeno in Genesi, manchino parecchi pezzi e quindi vengono fuori all’improvviso cose che probabilmente nei testi mancanti erano ben narrati. Tutte queste incertezze causano tanta confusione. Io che sto cercando di capire qualcosa in merito, mi trovo proiettato in un dedalo di opinioni senza fine.

Andando sempre più in profondità, invece di sciogliere gli enigmi, me se ne creano altri. Scegliendone uno qualsiasi e intensificando solo a quello la ricerca, avviene che, anche quest’unico scelto ha delle strade diverse da seguire e così via pare all’infinito. Per esempio, questi giganti sono descritti da quasi tutti i popoli della Terra e tutti sostengono che sono venuti dalle stelle. 

Anche sulla Bibbia ne descrivono parecchi e li nominano anche a secondo della razza. Cercando ancora poi pare che abbiano anche un luogo di origine ben preciso e conosciuto nel nostro universo. Altri sostengono che furono loro a fecondare le femmine umane….sempre descritte nei libri antichi Alti 4 metri …. Mi pare assurdo solo pensarlo.

Ma sempre andando a pescare nella nostra Bibbia a questo proposito, possiamo stare sicuri che il buon Dio, rendendosi conto che i suoi figli si erano mischiati con le figlie degli uomini… Gen 6,7 …Il Signore disse: Sterminerò dalla Terra l’uomo che ho creato, con l’uomo anche il bestiame e i rettili e gli uccelli del cielo, perché sono pentito di averli fatti. Non parla che tirò le orecchie o peggio ai suoi figli. Quindi diede tutta la colpa alle figlie degli uomini e dato che era in ballo, sterminò anche gli animali rei di che cosa?

Su Deuteronomio 32,8… Quando l’Altissimo diede alle nazioni un’eredità,*+Quando separò l’uno dall’altro i figli di Adamo,*+Egli fissava la linea di confine dei popoli+Rispetto al numero dei figli d’Israele. In parole povere quando Elyon (così scritto in ebraico) diede ad ognuno dei suoi (Elohim), pezzi di territorio compresa la sua popolazione, a Yahweh toccò Giacobbe (Israele).  Infatti la genealogia di Abramo mostra che

                                                          

 

 

 

                                                                                Tarac

 

                   Abramo                                        Aron                                              Naor                                                              

 

                     Isacco                                                                                                Lot

 

 

      Giacobbe                 Esau                                                            Ammon                       Moab          

 

A Yahweh toccò Giacobbe (Israele) mentre a Moab (Moabiti) toccò Camosh (Baal-Peor), mentre a Ammon (Ammoniti)  Baal-Zebul. Quando l’Elohim Yawhew fu fatto diventare l’unico Dio, l’altissimo, l’eterno, l’onniscente ecc. I suoi rivali, cioè gli altri Elohim che si dividevano il territorio e i suoi abitanti furono trasformati in dei del male. Baal-Zebul in Belzebù e Baal-Peor in Belfagor. Nella Bibbia però gli israeliti, spesso tradirono Yaweh con gli altri Elohim che offrivano una vita migliore. La punizione era sempre la morte per opera di Yaweh  (io sono un Dio geloso). Altri Elohim sono citati nella Bibbia e tutti condannati ad essere diavoli.

Torniamo ai diavoli, ai tempi biblici si ironizzava sugli altri dei infatti se ne scimmiottava il nome come Ba’al (il signore) che diventava Boshet (la vergogna) oppure Ba’al Zevul (il signore del luogo sacro) Ba’al Zevuv (il signore della mosca). Su questa linea partono i primi cristiani che trasformarono o Ba’al al Zevuv da divinità a principe dei diavoli, Belzebù. Da Baalpeor altra divinità contraria a Yahweh, diventa Belfagor. Per concludere Lucifero, Satana, Belzebù, Belfagor e tutti gli altri diavoli, compreso Azazel, sono invenzioni, pura fantasia.

Però fa comodo a qualcuno che esista la malvagità e che la si debba combattere.

Su questo argomento si può aprire un dibattito senza fine perché qualsiasi popolo primitivo ha nel suo DNA il conflitto tra il bene e il male, come il giorno e la notte. A volte erano due entità distinte che si fronteggiavano, altre volte era una sola entità che dispensava bene o male a seconda dei momenti. Spesso questi tempi venivano a sorpresa, senza una causa apparente, specialmente il male. Almeno il popolo quasi sempre non comprendeva il perché della punizione. La divinità era imperscrutabile già da allora. A parer mio questo non ha a che fare con i diavoli della Bibbia, se non per l’origine che è comune a tutti gli uomini.

 

Come posso interessarmi ai diavoli “moderni” del Basso, Medio e Alto Evo. Diavoli con forme caprine lussuriose che derivano anche da dei pagani (Pan) che influenzavano, attraverso i re e i loro eserciti del nord, insieme all’aristocrazia cristiana, l’Europa intera da loro dominata in quell’epoca. Nemmeno posso interessarmi di tutte le forme demoniache e sataniste che la chiesa e chi per lei, ha inventato.

Però se si pensa che io sia stato esageratamente poco produttivo nella ricerca del Diavolo, ricordo che io mi riferisco al libro Mastro, cioè alla guida da cui tutti dovrebbero seguire la traccia: la Bibbia. Se si cancellasse tutto ciò che hanno inventato i teologi, iniziando da Sant’Agostino, il Diavolo o chi per lui sarebbe molto ridimensionato. Come scritto precedentemente sulla Bibbia, almeno su quello che ho letto fino adesso (e non è poco) Il diavolo o chi per lui non è assolutamente quello che ci viene raccontato a noi. A mio parere i teologi, o chi per loro, non hanno tenuto conto di quello che c’è scritto sulla Bibbia. Mi piacerebbe che mi mostrassero dove hanno letto sulla Bibbia quello che poi riportano da centinaia d’anni a proposito del maligno. Ma tanto nessuno ci fa caso perché ormai è assodato che tutto ciò che loro predicano è reale. Senza contare poi gli esorcisti! Anche loro come Gesù e gli apostoli, fanno uscire fuori dai corpi dei posseduti vari diavoli. Nessuno sa cosa capiti a queste persone che si pensa siano posseduti. Potrebbe essere una causa naturale ancora sconosciuta?

La scienza man mano scopre sempre nuove malattie e tante cose “misteriose” oggi hanno un nome ben determinato con diagnosi moderne e le conseguenti terapie.

Però quando non sappiamo cosa succede, subito ci rivolgiamo al mistico, al soprannaturale e perciò il passo successivo è che si tratta sicuramente di diavoli, entità maligne. Un poco come i salassi che tempo fa venivano praticati quasi per ogni male. Ma anche se avessero ragione, (e non l’hanno) sulla Bibbia è scritto chiaramente che nessuno, oltre gli apostoli, potrà fare miracoli o pratiche tali da essere considerati tali. Quindi Padre Pio, la Madonna, San Gennaro ecc. ecc. non hanno questo potere, almeno a sentire la Bibbia. Anzi tutto ciò non viene da Dio e quindi dovrebbe venire dal maligno….. Naturalmente il tutto è descritto solo nel Nuovo Testamento, libri che con l’Antico ha solo il vecchio e unico Dio Yahweh. Perché nel Pentateuco tutto ciò sarebbe assurdo.

Concludo qui questo articolo per il momento, pronto però a riprenderlo quando avrò ottenuto altre informazioni che mi faranno meditare e ampliare la mia conoscenza.   

 

                                                                             Natale Pappalardo Febbraio 2018

Oggi ancora moltissimi credono nel diavolo o negli spiriti maligni e la chiesa alimenta questa credenza. Fa comodo che vi sia un nemico di Dio, un essere che è alla guida del male nel mondo. In questo modo sappiamo con chi prendercela dei nostri dolori e dei nostri problemi. La colpa di tutto è del maligno che con la sua malvagità ci perseguita influenzando negativamente ogni nostra azione. Solo con la preghiera possiamo sperare di salvarci dal male e quando non è sufficiente, dobbiamo chiedere l’aiuto a particolari sacerdoti che hanno la possibilità di espellere dal nostro corpo i demoni che ci possiedono. Gli esorcisti sono gli unici che hanno il potere di aiutarci e la chiesa ufficialmente ce li propone.

Non ho mai avuto l’occasione di vedere un “indemoniato” in azione, ma credo che parecchi hanno avuto questa esperienza se non direttamente, almeno indirettamente. Oggetti che si spostano da soli e si sollevano, forza esagerata, lingue diverse da quelle conosciute, scritti con nozioni superiori a quelle avute normalmente, insomma tutti fenomeni para normali di cui non conosciamo l’origine e che consideriamo quindi “spirituali” ossia non di questo mondo concreto. Quando poi ufficialmente abbiamo la Chiesa che soffia sul fuoco, è facile dar retta a chi da millenni ha sempre giocato sul dualismo male bene. Invece più semplicemente nessuno ancora sa di cosa si tratti. Sappiamo però che fenomeni di telecinesi ed altro non sono manifestazioni irreali ma una realtà consolidata. Ci sono studi di settore molto importanti a cui ci stiamo sempre più dedicando e già parecchi “fenomeni” considerati espressioni diaboliche, hanno avuto la giusta e corretta spiegazione. Diamo tempo al tempo e probabilmente anche altre spiegazioni impossibili al momento, potranno essere ben chiarite dalla scienza, che come sappiamo si muove lentamente e con tante difficoltà.

                                                                                    Aprile 2019

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now